Telefonia

FibreConnect espande la connettività banda ultra larga nelle Aree industriali e artiginali

FibreConnect, operatore italiano di telecomunicazioni indipendente, ha annunciato il raggiungimento di importanti traguardi nel suo sviluppo, a circa un anno dall’inizio delle sue operazioni.

La compagnia, che si concentra sulla fornitura di servizi di connettività ad alte prestazioni in modalità Wholesale Only per le imprese situate nelle Aree Industriali e Artigianali (AIA) italiane, ha compiuto passi significativi verso l’attuazione del suo piano industriale. Questo piano prevede l’espansione della rete in fibra ottica in aree del paese storicamente meno servite da infrastrutture e servizi di banda ultra-larga avanzata.

Nel corso del 2023, FibreConnect ha reso disponibile la connessione in fibra ottica a 35.056 aziende distribuite in 67 diverse Aree Industriali e Artigianali su tutto il territorio nazionale.

Questo sviluppo permette alle imprese di accedere a servizi essenziali come il cloud e soluzioni avanzate di cybersecurity, facilitando i processi di Digital Transformation che coinvolgono l’intero sistema produttivo italiano.

Grazie a FibreConnect, secondo una nota dell’operatore, le aziende nelle AIA possono ora beneficiare di connessioni ad alta velocità con banda simmetrica garantita, un elemento chiave per supportare l’innovazione e lo sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI) in Italia.

Oltre alla rete di accesso nelle AIA, FibreConnect ha attivato una dorsale di rete di lunga distanza, che si estende per circa 4.000 km, collegando 20 PoP (Point of Presence) e i principali Internet Exchange nazionali. Questa infrastruttura è dotata di sistemi di trasmissione di altissima capacità, migliorando così la connettività e la resilienza della rete.

Renzo Ravaglia, CEO e Co-Founder di FibreConnect, ha dichiarato:

“I risultati che abbiamo conseguito confermano la validità della nostra strategia e degli investimenti effettuati sulla rete. Ciò ci motiva a continuare i nostri sforzi per sfruttare le potenzialità di sviluppo di FibreConnect.

Analogamente a quanto avviene negli altri paesi europei, anche in Italia il digitale è in crescita, ma persiste la necessità di ridurre il divario di accesso alla banda ultra-larga tra le grandi imprese e le PMI. Il nostro obiettivo è contribuire all’ecosistema che sta dotando l’Italia di infrastrutture essenziali per la modernizzazione, puntando allo sviluppo delle PMI italiane.”

In Italia, circa un milione di imprese operano nelle oltre diecimila AIA, molte delle quali dispongono di connessioni internet con velocità inferiori a 15 Mbit/s.

L’introduzione di una moderna rete FTTP (Fiber to the Premises) nelle AIA da parte di FibreConnect rappresenta, secondo l’azienda, un’azione cruciale per permettere a queste imprese di utilizzare le soluzioni di connettività più avanzate, favorendo l’innovazione e valorizzando gli investimenti diretti verso l’Industria 4.0.

Adv
Pulsante per tornare all'inizio